Chi Siamo

Breve Storia della casa per anziani “Don Giuseppe Allievi”

La casa per anziani “don Giuseppe Allievi” nasce agli inizi degli anni ottanta su iniziativa dell’allora Amministrazione comunale allo scopo di fornire un’accoglienza dignitosa a persone anziane in particolare del paese e del territorio circostante senza peraltro precludere l’accettazione di residenti in altre province.

Originariamente l’Amministrazione comunale deliberò l’acquisizione dell’immobile, antica residenza della famiglia Baragiola, da un’istituzione della provincia di Ancona, allora proprietaria dell’immobile per trasferimento da parte dello Stato.

L’immobile è costituito dalla villa principale disposta su tre piani di abitazione ricca di sale di rappresentanza e degli appartamenti padronali riccamente decorati, per una superficie complessiva di circa 2.500 metri quadrati, oltre ad alcune pertinenze (vecchia filanda, scuderie, abitazioni della servitù) che furono ristrutturate e destinate ad abitazioni private in edilizia convenzionata, e al giardino circostante (circa 40.000 mq.) destinato a parco pubblico.

Ad una prima ristrutturazione necessaria per trasformare un’abitazione privata in un luogo di accoglienza per ospiti anziani effettuata tra gli anni ’83 e ’85, si sono aggiunte ulteriori opere di adattamento e adeguamento normativo al fine di migliorarne la funzionalità.

Il primo intervento in questo senso avviene tra gli anni ’89 e ’92 e consente, attraverso un fondo di ricostruzione regionale, il completo rinnovamento e adeguamento a struttura protetta del primo piano della villa, così da permettere l’accoglienza di n. 15 ospiti totalmente non autosufficienti, per il quale è stipulata idonea convenzione con la Regione Lombardia.

L’invecchiamento progressivo della popolazione e la conseguente richiesta di un maggior numero di posti per accogliere anziani con problemi a grossa rilevanza sanitaria hanno spinto l’Amministrazione comunale a richiedere nuovamente, nell’anno 1997 un ulteriore stanziamento regionale tale da permettere la ristrutturazione e adeguamento a struttura protetta anche del secondo piano della villa. Tale intervento è ormai ultimato.

Nel novembre dell’anno 2000, il Consiglio Comunale di Alzate Brianza ha istituito “l’Azienda Speciale Comune di Alzate Brianza”, approvando il relativo statuto sociale; lo scopo principale dell’Azienda è quello di occuparsi della gestione della casa di riposo, migliorandola sia sotto l’aspetto qualitativo del servizio sia sotto l’aspetto strutturale per rendere l’ambiente più confortevole per i degenti e più funzionale per gli operatori.

Successivamente all’approvazione dello statuto sociale dell’Azienda speciale, l’Amministrazione Comunale ha provveduto alla nomina del Presidente, di sei consiglieri di amministrazione e di un Revisore dei conti.

Attualmente il Consiglio di Amministrazione è composto dai seguenti membri:

  • PRESIDENTE Dott.ANDREA POLLASTRI
  • VICE PRESIDENTE Dott.PAOLO PONTIGGIA
  • CONSIGLIERE Dott.ssa BESANTI SUSANNA
  • CONSIGLIERE Dott. FRANCESCO MARZORATI
  • CONSIGLIERE Dott. FILIPPO VISMARA
  • CONSIGLIERE Sig. LUIGI GEROSA
  • CONSIGLIERE Dott. JUSSEN MARCO

L’Azienda Speciale ha rilevato la gestione della casa per anziani dal 1° aprile 2001.